logo
home
identità
dove siamo
cosa facciamo
idee
media room

cosa facciamo / Id-Lab on city tour

via Cascia, 6 - 20128 Milano
tel. +39 02 25902458
fax.+39 02 27206750

info@interactiondesign-lab.com

Sede legale: via G. Casalis 10138 TORINO
Numero d'iscrizione e ufficio del
registro delle imprese: TO-2005-167155
Capitale Sociale € 100.000 i.v


in cosa siamo utili
clienti
  

Id-Lab on city tour

2010, Milano [communication]

Un articolo per la rivista Disegno Industriale, pubblicato sul numero di ottobre 2010, che racconta la cittą contemporanea attraverso i rapporti tra spazio, tempo, servizi e nuove tecnologie.
L’era industriale è stata il momento degli atomi, della produzione materiale, che occupavano un posto in un momento; l’era dell’informazione sembra non curarsi alla stessa maniera dello spazio e del tempo: i bits che produciamo potrebbero essere ovunque ed in qualunque momento. Per questo motivo molti hanno immaginato che la città molto presto potesse non servire più: che in un qualsiasi deserto si sarebbe presto potuto avere la stessa accessibilità ad informazioni e servizi che nel centro di una metropoli.

Eppure la popolazione urbana in tutto il pianeta sta crescendo molto rapidamente e i prossimi decenni continueranno a vedere tassi di crescita urbana senza precedenti.

Il digitale è quindi destinato alla stessa banalità di tutte le più antiche innovazioni e rivoluzioni? Sempre più costituisce un livello sovrapposto e non de-localizzato, rispetto alle nostre vecchie città: sono ancora queste che abitiamo.

Is therefore digitalization doomed to the fate of all the revolutions in history?

Bande larghe, velocità di calcolo, dimensioni di rete, il rimpicciolimento di dispositivi elettromeccanici ci hanno già annoiato: ciò che ancora ci sorprende sono però i cambiamenti che riguardano le nostre vite, i nostri comportamenti, gli stili di vita che stanno popolando un mondo in cui il senso di identità e di comunità sempre più co-abitano contemporaneamente le dimensioni del reale e del virtuale.



Project leader: Giorgia Lupi
Project manager: Paolo Patelli
Con: Davide Ciuffi, Michele Kipiel, Stefano Mirti, Simone Quadri, Mariangela Zarriello